Questo è l’anno dei video

Questo è l’anno dei video! Questo è l’anno dei video!”


Ripete ormai da anni il famoso imprenditore Marco Montemagno.


Per lui è sempre stato vero, diciamo che dal 2020 la sua frase è diventata ancora più reale.


Chi più chi meno si è già cimentato nella comunicazione tramite video in questo periodo.

Partendo dalla piattaforma Zoom.us per arrivare ai mini video di TikTok, che sia per intrattenere, vendere o trasmettere contenuto anche tu sarai andato a vedere o avrai provato a metterti tu davanti alla telecamera.

Insomma siamo ufficialmente entrati nella decade dei video.

Cosa vuol dire?

Vuol dire che sempre di più i social, e il web in generale, darà maggiore visibilità a tutti i contenuti video che permettono all’utente di sperimentare sempre diversi tipi di contenuto (al contrario dei testi o delle immagini).

È inevitabile che i video aumentino la fruibilità di un contenuto.

Mentre un libro, un articolo o un post richiedono il 100% della tua attenzione, devi fermarti e fare solo quello, un video ti permette di essere multitasking.

Niente ti vieta di mettere play ad una playlist del tuo formatore preferito mentre guidi o magari mentre sistemi le fatture o mentre fai le pulizie a casa.

Il tuo tempo grazie ai video, come ai podcast o agli audiolibri, si moltiplica.


Inoltre, dettaglio fondamentale, le persone non solo ascolteranno la tua voce e quello che hai da dire, ma guardandoti in faccia si creerà una relazione molto più “intima”. Questo crea quella sensazione, quando ci si conosce per la prima volta, di conoscersi da tantissimo tempo aumentando la fiducia del cliente nei tuoi confronti.

Bene allora giù la penna, chiudi i programmi per scrivere e accendi la telecamera.

Niente di più sbagliato! Il fatto che un tipo di comunicazione possa funzionare bene non implica assolutamente che ti puoi permettere di non farlo più in nessun altro modo.


A parte il fatto che qualcuno preferirà sempre leggere l’articolo rispetto al video, non devi dimenticare che più la tua comunicazione è capillare più la tua presenza sul web sarà facilmente reperibile.

Non è necessario scrivere il prossimo tomo di Guerra e Pace nel tuo blog, anzi più saranno brevi e veloci i tuoi articoli meglio sarà.

Torniamo ai video.


Se è vero che è l’anno dei video, se è vero che grazie a tante guide gratuite su come farli

(tra cui alcuni che ti linko nella mia playlist) perché nella realtà poi ci sono pochi imprenditori che iniziano

davvero a fare video?

In tanti pensano che YouTube o i social in generale siano il posto perfetto per i ragazzini che giocano ai videogame o per qualcuno che ha qualcosa da dire o per chi invece ha delle grandi capacità.

No, questa è solo un’ottima scusa.

La realtà è che non ti basta sapere accendere la videocamera, scegliere la giusta luce o l’impostazione perfetta.

Saper comunicare attraverso i video è un mondo molto più complesso.

Dietro ci deve essere una strategia comunicativa a 3 o 6 mesi, devi sapere come usare strumenti come gli hashtag, capire come sfruttare al meglio delle abilità di public speaking… insomma tutto quello che le guide gratuite ovviamente non ti dicono.

Ecco perché pochi imprenditori si aprono a questo mondo: perché iniziano grazie a pochi consigli trovati sul web e quando lo fanno si rendono conto che c’è molto di più, quello che sembrava facile diventa difficile ed è più facile tornare a come si faceva prima (senza risultati) piuttosto che investire su qualcosa che può farti ottenere nuovi successi.


La chiave nel mondo dei video è trovare la tua chiave, cioè che ti differenzia e imparare a comunicarlo.

Questo lo puoi fare solo con un esperto accanto a te che possa dirti cosa si e cosa no, per far tornare semplice quello che ad un certo punto, per mancanza di strumenti, ti è sembrato difficile.


Tante volte hai letto un libro, preso uno spunto da un post o semplicemente ascoltato un corso o una persona più esperta in un settore.

Hai ascoltato quel consiglio e hai pensato: “Wow questo può funzionare! Da domani lo faccio anche io!”. Lo hai fatto davvero? Nel 90% dei casi no.

Perché? Perché non avevi qualcuno che ti ricordasse che lo volevi farlo e ti guidasse nel farlo.

Prova a pensare alla dieta.

Lunedì ovviamente inizierai, ma se a casa tua sei circondato da barrette Kinder, a meno che la tua forza di volontà sia davvero altissima, rischierai di cedere.

Ma se c’è qualcuno che ti ricorda perché lo stai facendo e magari si occupa di far fuori tutto il cioccolato fare la dieta sarà più semplice.


Avere una persona di riferimento che ti segua e ti dia indicazioni cambia il tuo risultato, sempre e comunque, in qualunque ambito.

Proprio per questo motivo ho creato dei contenuti che ti possano aiutare in questo mondo con la mia supervisione e il mio aiuto:

  • Il corso Video Per i Social: contenuto completo dalla A alla Z su come, cosa e quando creare dei video (se vuoi più informazioni clicca qui)

  • Il Webinar gratuito Video&Video marketing: come muovere i primi passi, per iniziare a capire questo mondo e come sfruttarlo. È un vero e proprio mini corso da 60 minuti al termine dei quali non vedrai l’ora di accendere la videocamera e schiacciare REC! Ecco qui il link per partecipare

Su questo blog ti prometto che troverai sempre tanti contenuti gratuiti, tante strategie e conoscenze nuove.

Ricordati però che non è una bacchetta magica, come non lo sono le altre guide che trovi online: la differenza sei TU.

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti